Esame di stato e valutazioni finali A.S. 2019/2020

Esame di stato e valutazioni finali A.S. 2019/2020

Modalità di svolgimento e specifichedisposizioni per studenti con Bisogni Educativi Speciali (Disabilità, DSA, Altri BES)

Sono stati pubblicati nei giorni scorsi le ordinanze e le disposizioni del MIUR in materia di Esami di Stato e valutazione finale per questo anno scolastico.
Riporto qui di seguito un breve riassunto dei contenuti più importanti e un riferimento specifico a quanto indicato in materia di studenti con Disabilità, DSA e altri BES. Lungo l’articolo trovate anche i link per scaricare le ordinanze complete e i relativi allegati.

Esame di fine ciclo scuola secondaria di I grado

L’esame finale coincide con lo scrutino finale, ossia non ci sarà un momento di esame distinto dalla valutazione finale del consiglio di classe come siamo abituati. Sarà valutato un elaborato assegnato a ciascuno studente e presentato dallo stesso. 

L’elaborato è assegnato sulla base delle caratteristiche dello studente e del suo percorso. Deve essere trasversale alle discipline e può contenere anche apprendimenti avvenuti nel contesto di vita. Può avere diversa forma: scritta, multimediale, di mappa o insieme di mappe, ecc… L’elaborato dovrebbe prevedere la trattazione di più discipline.

Per una migliore valutazione è comunque prevista una presentazione in via telematica dell’elaborato da parte dello studente. Tale presentazione avverrà prima del 30 giugno e in una data comunque precedente allo scrutino finale. Sarà effettuata una valutazione in decimi dell’elaborato secondo una griglia predisposta dal Consiglio di Classe.

La valutazione finale del ciclo di istruzione è data dai risultati conseguiti nella didattica in presenza e a distanza, dalle valutazioni disponibili, dalla valutazione dell’elaborato finale. Va specificato che dall’ordinanza sembra emergere che la presentazione non è una interrogazione alla quale viene attribuito un giudizio. La valutazione è attribuita all’elaborato (da quello che è possibile comprendere). La presentazione viene descritta più come una formula per valorizzare l’elaborato, e quindi rendere giustizia all’impegno, e renderlo più facilmente ed efficacemente valutabile da parte del Consiglio di Classe. Mi sembra di capire che costituisca più che altro un momento per dare senso al percorso fatto e “sancire” la fine del ciclo di istruzione.

All’articolo 2 comma 3 dell’O.M. n° 9 del 16 maggio 2020 si dichiara che per studenti Disabilità e Disturbi Specifici dell’Apprendimento l’assegnazione dell’elaborato e la sua valutazione deve seguire le indicazioni e gli obiettivi indicati in PEI e PDP. Non vi sono menzioni rispetto a griglie di valutazione differenziante per studenti con Disabilità e DSA.  Mia ipotesi (quindi non esplicitamente scritta nell’ordinanza) è quella che già l’assegnazione dell’elaborato da parte del consiglio e le indicazioni rispetto alla modalità di realizzazione dello stesso siano la modalità utile alla compensazione. Ossia che i mezzi compensativi e dispensativi siano applicati nel richiedere la forma di predisposizione dell’elaborato più adatta alle caratteristiche dello studente.

Scarica l’Ordinanza Completa (O.M. n°9 del 16 Maggio 2020)

Esame di fine ciclo scuola secondaria di II grado

L’esame di fine ciclo di scuola secondaria di II grado avrò inizio il 17 Giugno, data prevista per l’avvio dei colloqui orali. L’esame conclusivo consisterà in un colloquio della durata di 60 minuti circa.

Come sempre le commissioni di esame saranno costituite da due sottocommissione con 6 membri interni ciascuna ed un unico presidente esterno. Nello svolgimento delle procedure preparatorie e conclusive devono attenersi ad una serie di norme indicate nell’ordinanza (quest’ultima cosa ci riguarda poco, sono adempimenti e procedure che pertengono a loro).

Il colloquio di esame si svolgerà in presenza e ha la finalità di “valutare il profilo culturale, educativo e professionale dello studente”. Il colloquio si articolerà nelle seguenti parti

  1. Discussione di un elaborato riguardo le discipline di indirizzo (quelle oggetto di 2^ prova per intenderci). L’elaborato è assegnato agli studente dal docente delle discipline di indirizzo entro il 1° giugno. L’elaborato prodotto dovrà essere consegnato al docente entro il 13 Giugno, inviandolo tramite mail a quanto pare.
  2. Discussione di un breve testo già oggetto di studio nella lingua italiana durante il 5° anno e inserito nel documento di Maggio (quel documento che riassume tutti i contenuti svolti durante l’anno che da sempre si prepara in funzione dell’esame di Stato).
  3. Analisi del materiale scelto dalla commissione. La procedura richiede che la commissione predisponga un documento, un testo, un’esperienza, un progetto, un problema che possa favorire la trattazione delle discipline e i collegamenti interdisciplinari (Art 16 dell’O.M. n° 10). Mi sembra di capire che, in sostanza, deve predisporre degli stimoli utili ad avviare un valutazioni multidisciplinare in grado di valutare la capacità dello studente di esporre quanto appreso nelle diverse discipline (Sempre in merito a quanto svolto e dichiarato nel documento di Maggio).
  4. Esposizione dell’esperienza di PCTO mediante relazione o elaborato multimediale
  5. Accertamento delle conoscenze e competenze in ambito di Cittadinanza e Costituzione

Il punteggio di 100 è dato da 60 punti relativi ai crediti formativi e da 40 punti relativi al colloquio.

I 60 punti dei crediti sono così ripartiti nei 3 anni (classe 3^ =18; classe 4^=20; classe 5^ =22). La commissione convertirà i crediti conseguiti gli anni scorsi attraverso una proporzione indicata nella tabella allegata (scaricala qui). Per la classe quinta si convertirà, sempre secondo le tabelle, la media dei voti.

I 40 punti di valutazione del colloquio saranno attribuiti secondo i descrittori previsti da una precisa griglia di valutazione allegata all’ordinanza. La tabella la puoi scaricare qui.

Per quanto concerne gli alunni con disabilità l’art. 19 dell’O.M. n° 10 indica che la commissione può avvalersi del supporto dei docenti e degli esperti che hanno seguito lo studente durante l’anno scolastico (vedere art.19 comma 4 per indicazioni precise). In caso di prova di esame equipollente (quella prova differenziata ma che consente di ottenere il diploma valido) va predisposta una griglia di valutazione con specifici descrittori sulla base del PEI. Sentita la famiglia, e in ragione del PEI ,si può valutare per quali studenti con disabilità risulti necessaria l’attuazione del colloquio in via telematica. Sono quelle situazioni in cui l’adozione delle misure sanitarie renderebbe l’esame in presenza difficilmente praticabile o inopportuno.

In riferimento agli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) all’art 20 dell’O.M. n°10 si indica che le modalità di svolgimento dell’esame saranno conformi al PDP e a tutti gli elementi conoscitivi sullo studente forniti dal consiglio di classe. Durante la prova d’esame è possibile adottare gli strumenti compensativi adottati durante l’anno o ritenuti necessari per lo svolgimento della prova. Ove necessario verrà adattata sulla base del PDP la griglia di valutazione prevedendo una modifica e riadattamento dei descrittori.

Valutazione di fine anno scolastico per l’anno 2019/2020 e disposizione in materia di recupero degli apprendimenti.

La non ammissione alla classe successiva può essere prevista dagli insegnanti nei casi in cui la non partecipazione alle attività previste dalla Didattica A Distanza non risulti chiaramente attribuibile chiari e certificabili impedimenti. Tale situazione deve inserirsi in un quadro di già scarsa presenza e carenze presenti prima dell’emergenza epidemiologica. In sostanza è prevista per quegli studenti che rispettano entrambe queste situazioni:

  • non hanno partecipato alla didattica a distanza (o lo hanno fatto in modo molto saltuario) senza che però vi siano reali impedimenti segnalati alla scuola, accertati e non superabili;
  • già prima della didattica a distanza avevano una frequenza molto irregolare o profitto molto compromesso.

Nel caso in cui ci siano discipline con una valutazione finale inferiore a 6 sarà predisposto un piano di apprendimento individualizzato che indichi per ciascuna disciplina gli obiettivi di apprendimento da raggiungere. Tale indicazione serve in quanto si ritiene che senza l’acquisizione di queste abilità l’alunno potrebbe essere in difficoltà nel proseguire negli apprendimenti della classe successiva (si parla di necessari per “una proficua prosecuzione del percorso di apprendimento nella classe successiva”). Oltre a ciò dovrebbero essere fornite specifiche strategie per il miglioramento degli obiettivi di apprendimento (art. 6 comma 2). Tale Piano di Apprendimento va allegato al documento di valutazione finale.

Per gli alunni con disabilità ai sensi della L.104 la valutazione sarà basata sul PEI e sugli eventuali adattamenti che sono stati effettuati al PEI in conseguenza della situazione epidemiologica e dell’adozione della Didattica a Distanza.

Per gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento la valutazione deve essere fatta coerentemente a quanto indicato dal PDP. La disposizione precedente si attuata anche per gli studenti con altri Bisogni Educativi Speciali per i quali è stato previsto PDP.

Non mi ancora chiarissimo quanto indicato in merito al Piano di Integrazione degli Apprendimenti. Sarebbe previsto che gli obiettivi di apprendimento previsti e non raggiunti siano recuperati a partire dal 1° Settembre. Ma, sinceramente, questo punto mi richiede ancora un po’ di lavoro e confronti. Aggiornerò la pagina appena emergono nuove indicazioni.

Scarica l’ordinanza completa (O.M. n°11 del 16 Maggio 2020)

Esame conclusivo dei corsi professionali triennali

In riferimento a ciò mi risulta che tali disposizioni siano a carico degli ufficiali scolastici regionali (essendo gli enti professionali organizzati a livello di regioni). Al momento non ho reperito ancora documentazione. Puoi visitare il sito dell’Ufficio Scolastico Regionale della tua regione di residenza per recuperarle. Appena riuscirò a recuperare eventuali documenti li pubblicherò qui aggiornando la pagina.

Ultimo aggiornamento 18 Maggio 2020